«

»

Stampa Articolo

I libri raccontano…

Giovedì 6 giugno, gli alunni e le insegnanti della scuola primaria del plesso di Via Roma hanno dato vita alle parti più rappresentative di famosi libri dedicati all’infanzia. Lo spettacolo conclude il progetto curricolare “Biblioteca di classe”, nato dall’intento di far avvicinare e appassionare i bambini alla lettura.
Ogni classe ha scelto un classico della letteratura mondiale e lo ha rappresentato  secondo le varie inclinazioni degli alunni: la classe prima B ha interpretato il divertente brano musicale “Viva la pappa col pomodoro”, tratto dal celebre sceneggiato per la TV “Gian Burrasca” e ispirato al romanzo umoristico ed avventuroso ”Il Giornalino di Gian Burrasca” di Luigi Bertelli, in arte Vamba, edito nel 1907.
Gli alunni della prima D hanno cantato e ballato sulle vivaci note di “In fondo al mar”, tratto dalla colonna sonora del famoso cartone Disney, ispirato all’omonima fiaba scritta nel 1837 da H.C. Andersen.

La classe seconda ha messo in scena “Il Gatto e la Volpe” ispirandosi ai personaggi e alle avventure del celeberrimo “Le avventure di Pinocchio”, romanzo per ragazzi scritto da Carlo Collodi, pseudonimo del giornalista toscano Carlo Lorenzini. Per raccontare l’incontro tra il burattino e i due furfanti, i bambini e le bambine si sono esibiti sulle note del brano musicale composto da Edoardo Bennato nel 1977, in cui i due personaggi di Collodi rappresentano chi cerca di sfruttare le persone facendo leva sull’ingenuità e sulla fiducia mal riposta.
Durante l’anno scolastico la quarta D si è appassionata al romanzo di Luis Sepùlveda “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare”, pertanto ha scelto di realizzare un piccolo musical che ha sintetizzato i fatti principali del libro custode di numerosi messaggi positivi: l’amore incondizionato, l’amicizia, la lealtà di tenere fede alle promesse fatte, l’accettazione del diverso, il rispetto per l’ambiente, il coraggio come strumento di affermazione perché “..solo chi osa può volare”.
La quarta B ha cantato “Come ridono le stelle”, brano ispirato a uno dei libri più letti in tutto il mondo, “Il Piccolo Principe”, storia senza tempo, amata da grandi e piccini che narra l’amore, l’amicizia, la vita. Il racconto, scritto nel 1943 da A. de Saint- Exupéry, incoraggia a coltivare la gentilezza e riuscire a vedere oltre la forma apparente delle cose, lasciandosi guidare dal cuore.
Infine gli alunni di quinta hanno dedicato l’ultima parte dello spettacolo a “L’Odissea in chiave moderna”, traducendo le aspettative e le ansie per il nuovo percorso scolastico che li attende, in un viaggio che ricalca le avventure di Ulisse. Lo scrittore Omero diventa così il narratore di una storia più vicina agli alunni che incontrano l’eroe di Itaca e li incoraggia a vivere le nuove sfide che li attendono, affrontandole con coraggio. Un sentito ringraziamento va alla nostra Dirigente Scolastica, la Prof.ssa Lucia Roccaro, per aver creduto nel progetto educativo legato alla manifestazione.
Grazie alla nostra referente, l’ins. Lucia Moschella, instancabile organizzatrice, sempre presente ed attenta alle esigenze di tutti, ed ai collaboratori scolastici, Sig. Nicotra e Sig.ra Catania, che con la loro partecipazione  hanno dato esempio di dedizione al loro lavoro, sposando l’ideale comune alla rappresentazione che va oltre la mera esibizione sul palco ma rappresenta un insegnamento per i nostri alunni: il raggiungimento di un obiettivo comune è dato dal lavoro di ciascuno, insegnare ai bambini a perseguire un fine unico li renderà adulti capaci di cooperare per il bene di tutti.
Grazie alle famiglie, per l’impegno manifestato durante l’allestimento dello spettacolo e per la partecipazione ordinata e composta.
Ins. Loredana Milazzo

Permalink link a questo articolo: http://www.vincimascalucia.gov.it/conclusione-progetto-curricolare-biblioteca-di-classe/